Costantini vieta l’alcol nell’area della stazione ferroviaria

Giulianova, dalle 7 alle 11 piazza Roma e vie limitrofe ‘off limits’ per consumo, somministrazione e detenzione. Così il sindaco vuol recuperare il decoro della zona

GIULIANOVA – Il sindaco di Giulianova, Jwan Costantini, vieta il consumo e la detenzione di bevande alcoliche nella zona della stazione ferroviaria, dalle 7 alle 11 del mattino. L’ordinanza firmata dal primo cittadino giuliese “mira a tutelare il decoro urbano e la sicurezza delle persone nell’area“.

Il provvedimento vieta la detenzione, il consumo, la vendita e la somministrazione in un’area che comprende piazza Roma, la Statale 16 Adriatica dall’intersezione con via Matteotti a quella con via Lepanto, nonché i quartieri a ridosso dello stesso tratto di via Turati. I trasgressori potrebbero incappare in una sanzione di 250 euro.

Perchè questo provvedimento? Fermare il degrado e il disordine urbano, che ormai caratterizza la zona della stazione ferroviaria, biglietto da visita della cittadina per tanti turisti che vi arrivano in treno e diventata teatro di atti vandalici, disturbo alla quiete pubblica, di abbandono di rifiuti e contenitori di plastica e vetro, spesso frantumato. Nell’ordinanza Costantini sottolinea che “tutto ciò contribuisce a promuovere diffusi e giustificati sentimenti d’allarme, percezione di insicurezza, nonché senso di abbandono ed incuria“.

Leave a Comment