Tredici morti, mai così tanti da 9 mesi. Ricoveri ancora in salita

Il Covid continua a mietere vittime e a mandare gente (non vaccinata) in ospedale: adesso ce ne sono 448. Nel Teramano altri 1.073 casi

TERAMO – Tredici decessi legati al Covid-19 in Abruzzo: l’incremento segnalato nel bollettino odierno è il più alto degli ultimi nove mesi e, in particolare, dalla metà
dell’aprile 2021. Il bilancio delle vittime sale così a 2.720.

I nuovi casi sono 3.822, 1.073 dei quali (la ciffra più alta) in provincia di Teramo (che ha superato quota 44.000 contagiati dall’inizio della pandemia). Del totale di oggi, 2.281 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido. Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari (8.637) e tamponi antigenici (23.632), è pari all’11,84%.

Continuano ad aumentare rapidamente i ricoveri e soprattutto di non vaccinati. Sono 11 quelli in più in area medica (il totale adesso è a 411 pazienti in ospedale) e uno in più (37) in terapia intensiva. I guariti sono 455 in più nelle ultime 24 ore.

Gli attualmente positivi sono 77.711 (+3.351): 77.263 (+3.339) persone sono in isolamento domiciliare. I decessi riguardano persone di età compresa tra 48 e 93 anni: 3 in provincia di Pescara, una in provincia di Chieti e una in provincia di Teramo, mentre gli altri 8 risalgono ai giorni scorsi e sono stati comunicati solo oggi dalle Asl.

Leave a Comment