Ha partorito la mamma teramana 30enne gravissima per Covid e non vaccinata

I neonatologi del Salesi di Ancona (dove è ricoverata dall’altra notte) hanno deciso di intervenire con un cesareo. Lei, non vaccinata, adesso è intubata. Il bimbo pesa un chilo

TERAMO – E’ nato nel primo pomeriggio, con parto cesareo, e pesa appena un chilo, il bimbo della giovane madre teramana non vaccinata ricoverata in gravi condizioni in terapia intensiva la scorsa notte al ‘Salesi’ di Ancona, a causa delle pesanti conseguenze provocate dal Covid a livello polmonare.

Le equipe mediche del dottor Alessandro Simonini, primario dell’anestesia e rianimazione del Salesi, e del collega Andrea Ciavattini del Dipartimento di Ostetricia e ginecologia hanno deciso di intervenire con il parto in considerazione del “progressivo peggioramento delle condizioni cliniche” della donna, che ha 30 anni.

Il bimbo ora è assistito in Terapia intensiva neonatale; la mamma, intubata, dopo il cesareo eseguito in anestesia generale, è stata riportata in Rianimazione Pediatrica.

Lo fa sapere l’azienda Ospedali Riuniti anconetana: “Dopo una valutazione collegiale con gli specialisti ostetrici e neonatologi, si è deciso di procedere al parto con taglio cesareo, nel primo pomeriggio, per operare in condizioni di benessere fetale, evitando il rischio concreto di prossima sofferenza“.

Leave a Comment