Addio a donna Magda, creò nella gioielleria Migliori il salotto buono della città

Charme ed eleganza ne hanno contraddistinto la vita e il lavoro in uno dei negozi più chic di corso San Giorgio

TERAMO – Era proprio una donna elegante, Magda Passerini. Con lei, venuta a mancare oggi all’età di 91 anni, se ne va uno dei simboli del commercio di qualità di quello che fu il boom economico anche nella città di Teramo. Quando le pochissime gioiellerie erano negozi dove in tanti potevano acquistare pezzi di assoluto livello che costituivano investimento, a tutti gli effetti dei ‘beni rifugio’.

Ma la gioielleria di Magda Passerini era qualcosa di più. Perchè lei, senza ombra di dubbio, aveva mantenuto in vita e fatto crescere uno dei primi investimenti di una delle famiglie teramane più note nel campo dei preziosi, i Sodo Migliori, fino a diventarne proprietaria al momento del passaggio di mano generazionale, oltre 30 anni fa.

Ma già allora, negli anni ’50-’60, quando il negozio era ospitato al pianterreno del palazzo della ex Tercas, sul centralissimo corso San Giorgio, e poi di fronte prima della Prefettura, la gioielleria Migliori, grazia a donna Magda era diventata un salotto più che un negozio, dove sfilava e si intratteneva la ‘Teramo bene’. Raffinata, simpatica, dai modi garbati, affascinante, Magda Passerini sembrava vestita apposta da quel ruolo. Lei riusciva a rendere l’acquisto di un prezioso un rito, finendo per farlo diventare normale oltre il suo costo materiale. Aveva una innata propensione al bello.

Quella gioielleria, sotto la sua direzione divenne ben presto un ‘tempio’ su corso San Giorgio, in cui si formarono generazioni di commessi che qualche tempo dopo divennero loro stessi proprietari di altre gioiellerie del Corso, come i D’Ignazio e i Francia. E quando la gioielleria – nel frattempo diventata di Magda Passerini, all’angolo con un altro ‘mito’ del commercio teramano, il negozio di calzature di Pasquale Del Piccolo – a sua volta abbassò definitivamente le saracinesche, agli inizi del nuovo secolo, 50 anni sembrarono passati in pochi minuti. E un altro pezzo della bella Teramo passò a futura memoria.

Il cordoglio per la scomparsa di donna Magda ha riempito di commozione la città e sono tanti in queste ore i messaggi di partecipazioone al lutto giunti ai figli Peppino e Stefano Galliè, ai quali va simbolicamente anche da queste colonne l’abbraccio di tanti teramani che terranno sempre questa nobildonna nel cuore e nella mente.

La salma è stata composta per i saluti alla casa funeraria Carlo Petrucci a Villa Pavone. I funerali si terranno lunedì 14 febbraio alle ore 10, nella Chiesa del Cuore Immacolato di piazza Garibaldi.

Leave a Comment