La consigliera Di Timoteo nominata vice segretario provinciale di Azione

L’ex ‘Podemos’ della maggioranza del sindaco D’Alberto aderisce al partito guidato in Abruzzo dall’onorevole Giulio Sottanelli

TERAMO – La consigliera comunale Francesca Chiara Di Timoteo rinforza la pattuglia di Azione in provincia di Teramo. La sua nomina fa parte di quelle fatte dal segretario provinciale Michele Capanna Piscè, all’indomani della elezione a segretario regionale Giulio Cesare Sottanelli, all’interno del nuovo organigramma provinciale.

E ad un primo colpo d’occhio la tendenza delle scelte operate dai vertici del partito tendono chiaramente verso una rappresentatività delle diverse voci del territorio quanto di genere, con una marcata presenza di figure femminili, come la Di Timoteo, in passato fuori per sua decisione dal gruppo di ‘Insieme Possiamo’ e qualche mese fa nominata nel direttivo della società ‘La Riccitelli’ come nomina dell’opposizione (Italia Viva) alla Provincia.

Francesca Chiara Di Timoteo sarà la vice segretaria provinciale assieme a Gabriella Recchiuti. Un’altra donna, Cristina Di Giovanni, sarà la responsabile della comunicazione, mentre il responsabile organizzativo è Paolo Marra e Gianni Di Centa, ex sindaco di Montorio, il responsabile degli Enti locali

Azione fa della competenza e della meritocrazia – si legge in una nota – due assi portanti del proprio agire nell’arena politica e soprattutto crede nella forza del rinnovamento, un rinnovamento necessario e soprattutto richiesto dai cittadini stanchi delle vecchie dinamiche della politica. L’ambizione è alta, la voglia e la determinazione di fare la differenza nei territori sono fortissimi, ed è  proprio per questo che Teramo in Azione sta già lavorando per la prossima tornata elettorale delle amministrative locali in Comuni significativi come Tortoreto e Martinsicuro. Azione cerca di cambiare il passo della politica locale puntando sulla strutturazione territoriale e  una forte presenza di figure femminili e tanti volti anche giovani e neofiti della politica“.

Leave a Comment