Lanciano, noto artista ucciso a colpi di pistola. Sospetti sul vicino

La vittima è Francesco ‘Ciccillo’ De Florio De Grandis, noto come il ‘pittore della notte’. Freddato a 50 metri da casa mentre andava alla messa

LANCIANO – Hanno atteso che uscisse di casa per scaricargli addosso una decina di colpi di pistola: Francesco De Florio De Grandis, di 72 anni, detto ‘Ciccillo’ noto a Lanciano come il ‘pittore della notte’, è stato ucciso intorno alle 8 fuori dalla propria abitazione nel quartiere Santa Rita a Lanciano.

Al momento è ignoto il movente dell’omicidio. Il primo ad arrivare sul posto è stato uno dei tre figli dell’artista, dopo aver ricevuto una telefonata dalla mamma che
disperata gli aveva detto degli spari. Il figlio della vittima ha raccontato agli investigatori nel frattempo intervenuti sul posto (carabinieri, polizia, agenti della polizia municipale e personale medico del 118) che suo padre stava andando in cattedrale per la messa come faceva ogni domenica.

I carabinieri coordinati dalla Procura della Repubblica hanno fermato un uomo, un vicino di casa di De Grandis, su cui gravano forti sospetti. Sul posto del delitto – a circa 50 metri dall’abitazione della vittima – è arrivato anche il sostituto procuratore Serena Rossi.

AGGIORNAMENTO ORE 13:00 – E’ stato fermato un uomo, A. P., di circa 60 anni, per l’omicidio di questa mattina. L’uomo fermato subito dopo l’assassinio sarebbe stato trovato ancora con la pistola con cui ha ammazzato il vicino di casa. I due, infatti, vivevano nello stesso palazzo. Sembra che l’uomo fermato, che un tempo
riparava televisori, soffra di manie di persecuzione e che sia convinto che la vittima, come pure altri nel quartiere, parlasse male di lui.

La foto è tratta da Chieti Today

Leave a Comment