Calano ancora i ricoveri, ma i morti sono 5 e tra questi una 40enne

Il totale delle vittime sale a 2.932. Nel Teramano sono 544 i nuovi contagi (su 1.941)

TERAMO – Alla luce degli ultimi aggiornamenti, il tasso di occupazione dei posti letto, in Abruzzo, scende all’8% per le terapie intensive e al 31% per l’area non critica.

Continua a ridursi anche l’incidenza settimanale dei contagi per centomila abitanti, che è ora a 805. Il totale dei nuovi casi emersi nell’ultima settimana, in
costante calo, è di 10.311 unità: la variazione, rispetto ai sette giorni precedenti, è pari al -10,34%. In rapida flessione, su base settimanale, anche i ricoveri, sia per quanto riguarda le aree mediche sia per le terapie intensive.

A livello territoriale, in testa c’è la provincia di Teramo, unica zona a mostrare numeri in lieve aumento, con un’incidenza settimanale dei contagi per 100.000 abitanti pari a 936. Seguono, tutti in calo, l’Aquilano (816), il Chietino (724) e il Pescarese (668).

Il bilancio odierno parla di 1.941 nuovi casi di Covid-19 accertati nelle ultime 24 ore in tutto l’Abruzzo e 544 di questi in provincia di Teramo. Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari (5.063) e tamponi antigenici (14.452), è pari al 9,95%. Scendono i ricoveri, che passano dai 454 di ieri ai 445 di oggi: 430 pazienti (-7)
sono ricoverati in ospedale in area medica e 15 (-2) sono in terapia intensiva, mentre gli altri 92.632 (con un aumento di 1.318) sono in isolamento domiciliare.

Si registrano 5 decessi recenti, tra cui una donna di 40 anni: tre sono in provincia di Teramo. il bilancio complessivo delle vittime sale a 2.932. Gli attualmente positivi aumentano di 1.309 persone, sono 93.077 I guariti sono invece 608 nelle ultime 24 ore.

Leave a Comment