‘I Pioppi’ e Parco della scienza per l’accoglienza dei profughi ucraini

A Giulianova e Teramo sono i punti dove riceveranno assistenza, vaccini e tamponi, sistemazione alloggiativa. Chi li ospita deve accompagnarli per le registrazioni

GIULIANOVA – La sala polifunzionale “I Pioppi” di Giulianova apre al sostegno delle persone in fuga dall’Ucraina. Lo farà, nello specifico, a partire da mercoledì prossimo, 23 marzo, ogni lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 8 alle 14.

Il centro di Giulianova è stato individuato dalla Protezione Civile regionale, insieme a quello di Parco della Scienza a Teramo. Al fine di semplificare al massimo le procedure di accoglienza è stato infatti disposto che i profughi si rechino presso gli hub vaccinali, dove potranno essere disbrigate tutte le pratiche necessarie all’identificazione e registrazione, le procedure sanitarie (effettuazione del vaccino anti Covid-19,
del tampone diagnostico e il rilascio del codice Stp), l’assistenza alloggiativa.

Le persone che ospitano cittadini ucraini, entro le 48 ore dall’arrivo, sono peraltro tenute a formalizzare un’apposita dichiarazione di ospitalità (indicando chi ospita e dove) all’Autorità di Pubblica Sicurezza o recarsi presso uno degli hub vaccinali insieme alla persona ospitata. Tutti i cittadini ucraini giunti in provincia di Teramo dovranno presentarsi non appena possibile nei due punti hub individuati, a Giulianova o
Teramo. Inoltre, per qualsiasi informazione, è possibile contattare il Segretariato sociale, il Coc, la Prefettura o la Questura di Teramo.

Presso la sala ‘I Pioppi’ sarà possibile presentare la richiesta di alloggio in uno dei CAS (Centro di accoglienza straordinaria). 

Leave a Comment