VIDEO/ Il turista rosetano identificato dalla sorella. Ecco la notizia sui tg sudamericani

Il 56enne era da anni lontano dalla sua città perchè girava il mondo. il sindaco Nugnes: “Non lo conoscevo personalmente”

ROSETO – È stato identificato dalla sorella, residente a Roseto degli Abruzzi, il corpo di Antonio Straccialini, 56 anni, conosciuto come un
‘giramondo’, morto dopo essere stato attaccato da uno squalo tigre nelle acque di San Andres ai Caraibi.

A confermarlo è il sindaco di Roseto Mario Nugnes: “Abbiamo solo capito che si tratta di Antonio Straccialini, di 56 anni – ha spiega Nugnes all’Ansa – la sorella ha riconosciuto l’identità dello stesso che inizialmente avete dato voi come notizia, anche se mancava il cognome. Non lo conoscevo personalmente e mi dicono che era partito tanti anni fa: ha una sorella che abita qui e che è stata contattata dal nostro ufficio Anagrafe; sinceramente non so neanche in che rapporti fossero“. 

Nei Tg sudamericani la diffusione della notizia è stata ampia, soprattutto per l’impressione destata dalla presenza – segnalata da più giorni – dei due enormi squali tigre nella zona molto frequentata per la sua bellezza ma di recente interdetta a tuffi o bagni proprio perchè troppo rischiosa.

Leave a Comment