Profughi ucraini, il Comune apre un Coc dedicato

Attivato al Parco della Scienza a sostegno dell’hub vaccinale per gestire l’emergenza sul fronte accoglienza

TERAMO – Il Comune di Teramo potenzia il sistema di gestione dell’emergenza legata all’arrivo, sul territorio provinciale e comunale, dei cittadini in fuga dalla guerra, con l’apertura di un Centro operativo comunale dedicato specificamente a fornire un supporto all’hub vaccinale attivo al Parco della Scienza.

Hub che è stato individuato con la Asl, la Protezione Civile e le forze dell’ordine, come punto di riferimento per un primo filtro dei flussi, e dove vengono eseguiti i tamponi, proposte le vaccinazioni e fornite le prime indicazioni alle numerose persone che stanno arrivando dalle zone di guerra; il Coc dedicato rappresenterà dunque un ulteriore presidio a servizio del territorio.

“A fronte dell’intensificarsi dei flussi di persone in arrivo – spiega il sindaco Gianguido D’Alberto – e all’esito di una riunione in Prefettura per gestire l’emergenza, abbiamo deciso di attivare immediatamente il Coc al Parco della Scienza, a servizio dell’hub vaccinale, in modo da coordinare tutte le operazioni relative alla gestione dell’accoglienza degli ucraini che fuggono dalla guerra. Accoglienza che, ricordiamo,  va dal garantire un alloggio all’inserimento a scuola dei bambini, alle esigenze di tipo sociale e sanitario”

Leave a Comment