Non ce l’ha fatta il piccolo Damiano: è volato in cielo il bimbo di 9 mesi investito sul passeggino

E’ spirato nel reparto di rianimazione neonatale del Bambin Gesù di Roma dove era stato trasferito in elicottero lo scorso 25 marzo. Era stato falciato assieme alla nonna, sulle strisce pedonali, dal Suv condotto da un anziano

TERAMO – Non ce l’ha fatta il piccolo Damiano, il piccolino investito sul suo passeggino assieme alla nonna, sulle strisce pedonali, settimana fa a Pagliare di Morro d’Oro. il bimbo di 9 mesi è spirato nel reparto di rianimazione neonatale del Bambin Gesù di Roma dove era stato trasferito in elicottero subito dopo l’incidente e una prima assistenza al pronto soccorso dell’ospedale Mazzini di Teramo.

Purtroppo le sue condizioni erano disperate. L’impatto con la Jeep Renegade dalla quale era stato investito gli aveva provocato conseguenze pesantissime alla testa e l’emorragia cerebrale, che lo aveva mandato in coma, non c’è stato caso di arginarla con le conseguenze purtroppo che adesso siamo costretti a raccontare.

L’incidente si era verificato a metà mattinata dello scorso 25 marzo: il piccolo era nel passeggino che la nonna spingeva mentre attraversavano la strada statale 150 sulle strisce pedonali, in pieno centro. Su di loro era piombato il Suv condotto da un ultra 80enne, ed erano stati sbalzati contro un palo della pubblica illuminazione presente nei pressi. I soccorsi erano stati drammatici e disperati: il bimbo dapprima era stato caricato sull’elicottero ma poi spostato sull’ambulanza perché era stato necessario rianimarlo per un arresto cardiaco.

La nonna ha riportato diverse fratture ma non corre pericolo di vita.

Leave a Comment