Taglio del nastro-bis per il ponte ciclabile sul Tordino

I due sindaci Costantini e Nugnes brindano alla ristrutturazione della struttura al confine tra Giulianova e Roseto

GIULIANOVA – E’ stata festeggiata questa mattina, con il canonico taglio del nastro, la riapertura al transito del ponte sul Tordino, tornato a disposizione di pedoni e ciclisti quattro giorni fa. All’inaugurazione del percorso, reso più decoroso e soprattutto sicuro, i sindaci di Giulianova e Roseto, Jwan Costantini e Mario Nugnes, con i rispettivi vicesindaci Lidia Albani ed Angelo Marcone, oltre all’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Giulianova, Giampiero Di Candido.

La bravura di una classe amministrativa – ha detto il sindaco Costantini – non si misura dalle parole che dice ma dalle cose che fa, in particolare dalle opere infrastrutturali che restituisce ai cittadini. Per quanto ostacolati nei tempi dalla pandemia, abbiamo completato in scioltezza questa importante opera di ristrutturazione e restyling. Ringrazio, come sempre, chi si è speso in prima persona, in termini di tempo e di ingegno, per centrare l’obiettivo. Siamo grati dunque agli uffici tecnici comunali e provinciali, e all’ assessore Giampiero Di Candido che, anche stavolta, ha dimostrato di essere un amministratore valido, tempestivo e competente. Auguriamo oggi un buon lavoro agli amici di Roseto perché presto il ponte sia, nella sua interezza, tanto bello e sicuro da costituire un autentico invito alla mobilità sostenibile, anche quando le distanze non riguardano la cinta urbana ma sono quelle, più ambiziose, dei segmenti tra comuni limitrofi“.

Sono decine i conflitti in corso – ha commentato il sindaco Nugnes -. A migliaia di ponti abbattuti facciamo corrispondere uno, questo, che torna a nuova vita. L’emozione di oggi, dunque, non è di poco conto. Rinnoviamo allora il nostro plauso ai ‘fratelli’ di Giulianova, augurando nello stesso tempo a noi stessi di poter essere altrettanto abili nel raggiungere quanto prima il medesimo obiettivo“.

Leave a Comment