Multe per i 50enni non vaccinati: numeri della Asl per gli esenti

L’Agenzia delle Entrate sta recapitando le sanzioni per l’inosservanza dell’obbligo: si può segnalare l’eventuale esenzione

TERAMO – Multe per gli ultracinquantenni che rientrano nelle categorie lavorative che non hanno rispettato l’obbligo vaccinale. Sono quelle che in questi giorni l’Agenzia delle Entrate sta recapitando a domicilio per conto del ministero della Salute.

La Asl di Teramo ha predisposto appositi recapiti per i cittadini che hanno bisogno di chiedere informazioni o che devono opporsi al provvedimento.

In quest’ultimo caso entro 10 giorni dal ricevimento della comunicazione dall’Agenzia delle Entrate il cittadino deve inviare alla Asl comunicazione relativa al diritto al differimento o all’esenzione alla vaccinazione Covid 19, basata su motivi certificati oppure di ogni altra ragione di assoluta e oggettiva impossibilità.

Ricevuta la comunicazione (via mail o via Pec) il Sisp entro 10 giorni la valuta e, se la documentazione è valida per l’interruzione del procedimento, conferma l’insussistenza dell’obbligo vaccinale sul portale dell’Agenzia delle Entrate. In caso non ci siano invece i presupposti, il Sisp avverte via mail il cittadino.

Questi i riferimenti a cui il cittadino può scrivere o telefonare: siesp@aslteramo.it – siesp@pec.aslteramo.it e i relativi recapiti telefonici: 0861420576;  0861420582; 0861420572.

Leave a Comment