Entro la primavera il cantiere per la chiusura della discarica

La Torre: la determina a contrarre avvia la procedura per affidare i lavori (entro il 4 maggio) per un importo di 2,2 milioni di euro

TERAMO – Chiusura della discarica La Torre e relativa bonifica, adesso ci siamo. La giunta comunale ha infatti avviato la procedura negoziata che mette a disposizione 2,2 milioni di euro per eseguire i lavori necessari a ‘tombare’ la tanto discussa ex discarica.

La determina a contrarre avvia la procedura negoziata che dovrebbe concludersi il 4 maggio. L’aggiudicazione avverrà con il criterio del minor prezzo. L’obiettivo dell’amministrazione è di far partire il cantiere entro la fine della primavera.

“Per la nostra città si tratta di una giornata particolarmente importante – commenta il sindaco Gianguido D’Alberto – dopo anni di promesse e annunci da parte delle precedenti amministrazioni, che non hanno mai trovato alcuna concretizzazione, la chiusura definitiva della discarica e il ripristino ambientale dell’area diventano realtà. Come amministrazione ci siamo impegnati fin dal nostro insediamento per trovare i fondi e portare a termine l’iter, che è stato particolarmente complesso, riuscendo ad arrivare a questo risultato straordinario sia per l’aspetto ambientale che per l’impatto che avrà sulla tariffa. Rispetteremo il cronoprogramma che avevamo stabilito e, considerando i tempi della procedura, dovremmo arrivare ad affidare e far partire i lavori entro la fine della primavera”.

Leave a Comment