Strade tragiche: muore motociclista giuliese, a Castilenti investito un bimbo

A Pizzoli, il 36enne Stefano Moscatelli scivola con la Ktm e perde la vita. Il piccolo di quasi 6 anni ricoverato in gravi condizioni a Pescara

TERAMO – Giornata tragica sulle strade abruzzesi. Nell’aquilano, un motociclista giuliese di 35 anni, Stefano Moscatelli, ha perso la vita in uno caduta sulla statale del Gran Sasso nei pressi di Pizzoli. Un bambino di 6 anni è stato investito da una macchina a Castilenti ed è ricoverato in serie condizioni all’ospedale di Pescara.

Sul primo incidente le notizie sono frammentarie. Secondo i primi accertamenti, Moscatelli, alla guida della sua Ktm, è scivolato nei pressi di un curva e nella rovinosa caduta è finito contro il guard rail, morendo quasi sul colpo. La statale 80 del Gran Sasso è stata chiusa in entrambe le direzioni per permettere i soccorsi e i rilievi. Il 36enne giuliese era dipendenze della Ecoambiente di Mosciano dalla scorsa estate: si occupava della raccolta degli olii esausti, e aveva quale area di competenza le Marche. In precedenza era stato rappresentante della Cric Croc. Non era sposato, viveva con la madre.

A Castilenti invece il bambino è stato travolto da un’auto mentre si trovava con i suoi genitori. In questo caso la dinamica non è molto chiara, sta di fatto che il piccolo _ che tra qualche giorni compirà 6 anni – è finito sotto l’autovettura, riportando un trauma cranio-facciale di una certa importanza per cui il personale del 118 dalla sala operativa di Teramo ha richiesto l’intervento dell’eliambulanza per il suo trasferimento all’ospedale di Pescara, con un codice giallo.

Leave a Comment