Ciccone, arrivo solitario: dopo tre anni torna a vincere al Giro

Il ciclista abruzzese risorge dopo la crisi del Blockhaus: “Oggi mi sentivo me stesso”. I complimenti di Marsilio COGNE – Dall’inferno del Blockhaus al paradiso di Cogne: Giulio Ciccone si ritrova e trionfa nella quindicesima tappa del Giro d’Italia 2022, la Rivarolo Canavese-Cogne di 178 chilometri. Il corridore abruzzese della Trek-Segafredo attacca a circa 20km dall’arrivo, staccando il colombiano Santiago Buitrago Sanchez (Bahrain Victorious) e il britannico Hugh Carthy (EF Education-Easypost). Proprio quest’ultimo crolla e viene ripreso dagli inseguitori, mentre Buitrago si difende e chiude la gara in seconda posizione,…

Continua a leggere

La Cassazione lava definitivamente il fango buttato sul Rettore D’Amico

Anche gli Ermellini hanno ribadito la condotta calunniatrice di chi aveva perso privilegi e potere in Ateneo. D’Alfonso: “Verità batte verosimile 3-0”. Mastrocola: “Il fatto non sussiste unico approdo per questa vicenda” TERAMO – Scrive il senatore Luciano D’Alfonso: “Con il pronunciamento anche della Cassazione, possiamo dire che a favore di Luciano D’Amico, la verità ha battuto il verosimile 3 a 0 e tutta l’iper rubricazione accusatoria è stata spazzata via come acqua piovana sui tetti. Resta un problema. Con D’Amico alla presidenza di Tua, la società unica dei trasporti,…

Continua a leggere

Autopsia sulla casalinga per confermare l’ipotesi del malore

Il pm affiderà nelle prossime ore l’esame medico legale. La ferita sotto al mento più compatibile con la caduta che con un delitto. In casa c’erano anche i figli CORROPOLI – Sarà l’autopsia in programma nelle prossime ore a stabilire con esattezza cosa abbia provocato la morte della casalinga di 59 anni, trovata senza vita dal marito nel soggiorno di casa nel pomeriggio di ieri a Corropoli. Il sostituto procuratore Davide Rosati ha ritenuto di affidare l’esame medico legale (che sarà eseguito dall’anatomo patologo Giusepe Sciarra) per escludere che possano…

Continua a leggere

Amicacci, sfuma il sogno tricolore: la bella va a Cantù (66-67)

Un’altra partita testa a testa con la Briantea al Palacastrum: la vittoria sfuma all’ultimo tiro, con il ferro a negare lo scudetto GIULIANOVA – Un finale thrilling regala il nono scudetto di basket in carrozzina a Briantea84 Cantù che batte per 67 a 66 in gara-3 i padroni di casa della AmicacciAbruzzo di Giulianova: gli abruzzesi avevano cullato il sogno del tricolore – sarebbe stato il primo successo nel 40/o anno di attività – dopo aver vinto gara-1 in Lombardia 70-66; ieri invece in gara-2 hanno perso, sempre al Palacastrum di…

Continua a leggere