Anziano trovato senza vita in casa: era morto da tre giorni

Via Ponte San Ferdinando: la vittima era un verniciatore in pensione. Una finestra dell’abitazione era aperta, il corpo trovato nel soggiorno

TERAMO – Nessuno aveva più notizie da venerdì di Donato Tarquini, 83enne verniciatore in pensione della storica azienda di arredi per uffici di Alfiero Barnabei. Oggi, insospettiti da una finestra aperta da giorni, seminascosta dall’impalcatura del cantiere per i lavori del Superbonus 110, del condominio ex Ater di via Ponte San Ferdinando, hanno chiesto l’intervento dei vigili del fuoco e dei carabinieri.

Il sospetto purtroppo era fondato: il cadavere dell’anziano, che viveva da solo dopo la morte della moglie, era riverso a terra nella sala da pranzo. Nessun segno di violenza sul corpo, il decesso secondo il medico del 118 intervenuto sul posto sarebbe da attribuire molto probabilmente ad un infarto.

Il vicinato si è subito radunato attorno all’abitazione di Tarquini, che era molto conosciuto e si occupava delle incombenze del condominio, oltre a trascorrere parte del suo tempo a tenere in ordine un orticello nelle campagne di Collevecchio di Montorio. Il magistrato ha concesso il nulla-osta per la sepoltura della salma.

Leave a Comment