Distributori con ‘cannabis sativa’: la Polizia locale sequestra prodotto per 2.500 euro

E’ un tipo di droga leggera che può essere utilizzata solo a fini cosmetici. Trovata in due punti diversi della città

TERAMO – I due distributori automatici di alimenti e bevande era permesso acquistare anche cannabis sativa che, notoriamente, può essere coltivata solo per la produzione di cosmetici o a fini industriali, non certo per uso ricreativo come in questi casi.

Se ne sono accorti gli agenti del nucleo operativo antidegrado della Polizia locale, a seguito di una serie di segnalazioni su assembramenti di giovani nei pressi di questi due distibutori, installati in due diverse zone della città, dove la cannabis sativa veniva comprata semplicemente utilizzando la tessera sanitaria. Da qui il sequestro della merce, per un valore di 2500 euro.

La Polizia Locale sottolinea come in alcuni casi i giovani acquistino la cannabis sativa per poi mischiarla con altri stupefacenti come l’hashish o la marijuana. 

Leave a Comment