VIDEO E FOTO/ Trenta anni di Fondazione Tercas nel ricordo del professor Nuzzo

Presentate dalla presidente Tiziana Di Sante le iniziative per celebrare la ricorrenza. Quattro borse di studio a studenti di Scienze della Comunicazione intitolare al docente e giurista che guidò l’Ente dal 1993 al 2015. C’è anche un gioco per ‘ricostruire’ Teramo medievale

TERAMO – Vive nel ricordo del suo mentore la Fondazione Tercas, che a luglio si appresta a celebrare il trentennale della sua istituzione. Sono infatti intitolate al professor Mario Nuzzo le quattro borse di studio destinate ad altrettanti studenti della Facoltà di comunicazione di UniTe, che rientrano nella serie di iniziative che celebrano questa data così importante.

‘Il futuro ha un cuore antico” è il claim del trentennale che traccia anche un bilancio fatto di numeri in favore del territorio: 80 milioni di euro complessivi erogati per finanziare oltre 3.000 progetti per lo sviluppo della provincia di Teramo ispirandosi al principio della sussidiarietà, attivando partenariati e forme di co-progettazione con diversi attori, pubblici, privati e organizzazioni del Terzo settore, adottando metodi operativi e strategie di intervento in linea con la rete delle fondazioni italiane di origine bancaria che aderiscono ad ACRI (Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio SpA). Il tutto nei settori più disparati, dell’Arte e Cultura, Musica e Teatro, dell’Istruzione, della Sanità,
della Ricerca Scientifica e del Volontariato,

Per celebrare questa ricorrenza – ha detto Tiziana Di Sante – è stata ideata una Campagna di Comunicazione dedicata dove Mission, valori, visioni, progetti passati e futuri della Fondazione sono raccontati, settimanalmente, fino alla fine dell’anno, da una presenza su Social Media ideata e realizzata – con la supervisione del professor Christian Corsi – da alcuni studenti della Facoltà di Scienze della Comunicazione della nostra Università che si avvalgono, per l’occasione, di Borse di Studio dedicate alla memoria del professor Mario Nuzzo, indimenticato Presidente della Fondazione, scomparso nel gennaio 2020. (alla presentazione c’era la vedova signora Maria Pia Caruso Nuzzo)”

Nuzzo, professore di Diritto Civile e avvocato, iniziò la sua brillante carriera accademica nell’Università di Teramo fino a diventare uno dei più apprezzati giuristi del nostro Paese; inoltre, come professore nelle più prestigiose Università italiane, ha formato centinaia di giuristi, molti anche di chiara fama. Dal 1993 al 2015 è stato Presidente della Fondazione Tercas di cui successivamente è stato nominato all’unanimità Presidente onorario fino alla sua scomparsa. Dal 2015 al 2018 è stato Vice Presidente di Cassa Depositi e Prestiti.

Le borse di studio sono state assegnate agli studenti: Francesco Alessandro Mascitti, Christian Ciovacco, Antonio Di Loreto, Denis Friscioni.

Il gioco didattico presentato da Davide Lisciani, della Liscianigiochi, ha per scopo del gioco ricostruire il ‘proprio’ Palazzo Melatino (la sede della Fondazione Tercas). Per farlo ogni giocatore si muove sul tabellone e, rispondendo a delle domande, cerca di fermarsi sulle caselle puzzle, girando per i quartieri storici della Teramo medievale la cui pianta è rappresentata sul tabellone stesso. L’iniziativa si inserisce nel più ampio progetto di valorizzazione del monumento che ospita la sede della Fondazione e che prevede già attività laboratoriali rivolte a minori
dai 6 ai 12 anni e, dal prossimo mese di giugno, la possibilità di accedere alle sale per i visitatori anche nei giorni festivi e nei fine settimana.

GUARDA IL VIDEO ANDATO IN ONDA NEL TG DI R115

Leave a Comment