Ritrovati i dispersi: due famiglie con i figli si erano smarriti su una scorciatoia

Quattro adulti, gli adolescenti e una bambina di 6 anni ritrovati in serata: stanno tutti bene

PESCARA – Recuperate e riportate a valle due famiglie di Pescara disperse sul Voltigno. Si tratta di due coppie di coniugi, entrambe con i figli adolescenti e una bambina di 6 anni al seguito.

Erano partite dal punto escursioni verso le 16 di oggi pomeriggio e sono arrivate all’agriturismo, poi lungo la via del ritorno hanno imboccato una scorciatoia e sono usciti fuori sentiero.

Subito hanno allertato i carabinieri, che hanno attivato il protocollo dei soccorsi in montagna e hanno attivato il Soccorso Alpino e Speleologico abruzzese. Sono partite le squadre di terra da Penne che hanno raggiunto le due famiglie e le hanno recuperate. Stanno tutti bene, la piccola di 6 anni era un po’ spaventata e infreddolita.
Ad accogliere le due famiglie a valle anche il sindaco e i carabinieri di Civitella Casanova, preoccupati per le forti raffiche di vento.


Quattro adulti e quattro bimbini, secondo le prime informazioni sarebbero dispersi in montagna sul versante pescarese del Gran Sasso. È infatti corsa contro il tempo per recuperare il gruppo di persone che verso le 19 ha richiesto l’intervento del Soccorso Alpino, dopo aver perso il sentiero ed essersi smarrito sul Voltigno, sul Gran Sasso pescarese.

Alle ricerche stanno partecipando anche i Carabinieri della Compagnia di Penne. Il gruppo, nonostante le comunicazioni telefoniche siano molto complesse per l’assenza di segnale, sarebbe riuscito ad inviare la propria posizione attraverso uno smartphone. Si lavora per rintracciare i dispersi prima che cali la notte.

Leave a Comment