Teramo, l’assemblea non decide: ‘time-out’ in attesa di manifestazioni di interesse per il club

Il tribunale avrebbe dovuto ‘liberare’ 600mila per far fronte ad adempimenti ed iscrizione al campionato. La scadenza si avvicina

TERAMO – Nessuna novità sul fronte societario per la Teramo Calcio all’esito dell’assemblea dei soci che si è tenuta oggi pomeriggio. Quello che ci si aspettava, ovvero uno sblocco da parte del tribunale e dunque dell’amministratore giudiziale, della somma necessaria all’iscrizione al prossimo campionato di Lega Pro, non c’è stato.

O meglio, se n’è discusso ma non s’è deciso cosa fare, preferendo sospendere l’assemblea, per riprenderla in continuazione in una data che non è stata fissata, per “approfondimenti sulla situazione societaria, anche con il fine precipuo di valutare eventuali manifestazioni di interesse per il club che dovessero pervenire“, come cita la nota diffusa dalla società in serata.

Come noto, entro il 22 giugno, data in cui scadranno i termini per l’iscrizione alla nuova stagione, servono circa 600mila euro per gli adempimenti nei confronti dei tesserati e la Lega.

Leave a Comment