Prati di Tivo, anche Marsilio esulta per la decisione del Tar: “Ora si rilancia il comprensorio”

Il Governatore definisce “una buona notizia” il rigetto del ricorso di Finori: “La Regione contribuirà con 2,4 milioni per Pietracamela e Fano Adriano”

TERAMO – La sentenza del Tar Abruzzo sul ricorso dell’imprenditore Marco Finori dopo la revoca dell’aggiudicazione e della gestione degli impianti di risalita dei Prati di Tivo e di Pratoselva non ha trovato la soddisfazione solo degli amanti della montagna teramana e di tutti coloro che sognano di poterla godere anche attraverso l’utilizzo degli impianti, fermi da tempo, ma anche il Governatore della Regione Abruzzo Marco Marsilio.

Una buona notizia per Prati di Tivo – ha infatti commentato il presidente della giunta regionale -. Il rigetto del ricorso presentato dall’attuale gestore degli impianti di Prati di Tivo da parte del Tar apre finalmente la strada, e si spera definitivamente, alla vendita dell’impianto da parte del Commissario liquidatore della GST. Ora ci sono tutte le condizioni per rilanciare finalmente il comprensorio del Gran Sasso Teramano, per il quale la Regione Abruzzo ha previsto 2,4 milioni di euro per finanziare interventi condivisi con i Comuni di Pietracamela e di Fano Adriano

Leave a Comment