I sindaci uscenti confermati con percentuali bulgare. Per Vagnoni risultato storico

Dopo Persia a Crognaleto, trionfano i primi cittadini che hanno governato Martinsicuro, Valle Castellana e a Tortoreto trionfano i primi cittadini

TERAMO – Non c’è stato terremoto nella tornata elettorale nei quattro comuni della provincia di Teramo dove ieri si è votato per il rinnovo dei consiglio comunali e dei primi cittadini. Come scrivevamo ieri, un sindaco che correva da solo ha ricevuto un consenso unanime dai concittadini che non hanno fatto mancare il quorum e dunque la sua elezione, Orlando Persia a Crognaleto; a Tortoreto, Martinsicuro e Valle Castellana i cittadino hanno ritenuto di non cambiare e di confermare i sindaci uscenti.

Vittorie forse scontate, ma sicuramente non nelle proporzioni. In tutti e tre i casi, Camillo D’Angelo a Valle Castellana, Domenico Piccioni a Tortoreto e Massimo Vagnoni a Martinsicuro hanno ottenuto successi schiaccianti, con percentuali importanti. Al top di questa particolare classifica c’è il primo cittadino di Martinsicuro, Vagnoni, che ha portato il centrodestra a un risultato che difficilmente potrà essere superato nel prossimo futuro da altri candidati, superando addirittura il 70%, con preferenze cinque volte maggiori della seconda sfidante, per la prima volta sindaco confermato nella città truentina.

Analogo discorso vale per Piccioni, che il 70% lo ha avvicinato tantissimo, dando una cesata alle polemiche pre elettorali, soprattutto dopo il gran rifiuto di candidare ll’esponente della Lega nella sua coalizione di centrodestra.

Leave a Comment