Alberto D’Alberto è il nuovo presidente degli arbitri teramani

Con un passato di direttore di gara e assistente, ha svolto tutti i ruoli all’interno della sezione: succede a Giuseppe Di Domenico

TERAMO – Seguire i giovani arbitri e continuare nella fortunata (e meritata) scia di una scuola che fonda le sue radici nella preziosa eredità dei fratelli Carmine e Archimede Rodomonti. Sono questi i primi due obiettivi del nuovo presidente della sezione di Teramo dell’Aia, l’Associazione Italiana Arbitri, Alberto D’Alberto.

D’Alberto è stato eletto dai ‘colleghi’ aventi diritto nell’incontro tenutosi nella sede cittadina della sezione, raccogliendo il testimone di Giuseppe Di Domenico che ha guidato fino a poche settimane fa i fischietti teramani.

Il nuovo presidente porta con sé una già lunga e nutrita esperienza associativa. Lucchese-Parma, ritorno dei quarti di finale dei playoff di Serie C nella stagione 2016-2017 è stata la sua ultima apparizione da assistente, ma nell’ambito Aia è stato anche direttore di gara e, nella sezione teramana, collaboratore, segretario, responsabile organizzativo e vice presidente.

Raccoglie una eredità importante ma anche una grande tradizione associativa e di partecipazione che caratterizza il mondo arbitrale cittadino, dove ‘l’altra faccia dello sport’ ha regalato un parterre di direttori di gara di assoluto livello, e la sezione oggi è rappresentata da 3 arbitri e un assistente nella Can di Serie A e B, altri direttori in Serie C e D, tantissimi in sede regionale.

Leave a Comment