Restituito ai rosetani il parco della Villa Comunale

Da sei era chiuso: a breve saranno conclusi anche i lavori del primo piano dell’edificio. Verificato lo stato delle 121 piante, alcune abbattute per la messa in sicurezza. Pronto per ospitare ‘Roseto opera Prima’

ROSETO – Torna ad aprirsi il cancello della Villa Comunale, per dar modo ai rosetani di frequentare Il bel parco, chiuso ormai da anni, per poter assistere, in un teatro naturale, agli eventi cittadini.

La cerimonia di riapertura si è svolta questa mattina, con la partecipazione del sindaco Mario Nugnes, del vice Angelo Marcone, di assessori e consiglieri comunali; a breve ne seguirà un’altra, quando si concluderanno i lavori che restituiranno alla comunità anche il primo piano dell’edificio ospitato all’interno del parco. L’intervento ha permesso di mettere in sicurezza gli spazi, di analizzare lo stato di salute delle piante e di ridare decoro all’area verde che torna finalmente a presentarsi in tutto il suo splendore.

Quando si riesce ad ottimizzare l’ordinaria manutenzione, lavorando in tempi brevi, si riesce a realizzare qualcosa di straordinario per tutta la comunità – le parole del sindaco Mario Nugnes – E la riapertura del parco della Villa Comunale, simboleggia pienamente questo concetto. Dopo diversi anni di chiusura, caratterizzata da immobilismo e rinvii siamo riusciti a ridonare a tutti i cittadini un luogo fondamentale per la socialità e la condivisione, ma non solo. Questo giorno simboleggia la rinascita di tutta la zona che diventerà uno dei posti nevralgici anche per l’organizzazione degli eventi. Oggi partiamo dal giardino, ma il mio impegno e quello di tutta la mia squadra, è quello di riaprire presto anche altri locali per i quali, preannuncio che a breve ci sarà una bella sorpresa”.

Dopo sei anni, abbiamo riaperto il parco della Villa Comunale – afferma il vicesindaco Angelo Marcone –. Grazie al contributo dell’agronomo abbiamo verificato lo stato delle 121 piante presenti e abbiamo messo in sicurezza il parco anche attraverso opere di potatura e, dove necessario, di abbattimento delle piante troppo ammalorate. Siamo riusciti a restituire alla città un’area verde centrale, sicura, pulita, curata e tra qualche settimana taglieremo il nastro anche del piano terra della Villa per il quale manca solo il collaudo. Siamo riusciti a portare a termine un’opera che altri non sono riusciti a completare e proseguirà il nostro impegno a cercare di intercettare ulteriori fondi del Pnrr per farlo. Abbiamo ridonato alle famiglie e a tutti i cittadini uno spazio fondamentale, compresa l’area dietro la Villa, messa in sicurezza e dove, grazie alla sistemazione del palco, si svolgeranno tanti grandi eventi dell’estate rosetana a partire da ‘Roseto Opera Prima’. Possiamo dire, senza dubbio alcuno, che abbiamo restituito alla città una parte importante della sua bellezza”.

Leave a Comment