VIDEO/ Unite, sempre più studenti non pagheranno tasse. Corsie preferenziali per disabili e meritevoli

Iscrizioni anticipate al 18 luglio. Il tetto Isee per l’esclusione sale a 24.000 euro. Chi avrà una media del 27 accederà a percorsi di eccellenza. Nasce il Cus paralimpico

TERAMO – Non c’è solo la novità che le iscrizioni al nuovo anno accademico saranno aperte il prossimo 18 luglio. UniTe ha varato un programma di novità sul piano della tassazione e della partecipazione, illustrato questa mattina dal rettore Dino Mastrocola, che punta all’inclusione, privilegiando le famiglie con redditi più bassi, i disabili e gli studenti meritevoli, oltre a quelli che dividono lo studio con il lavoro.

A partire dalla ‘No Tax Area’, la cui platea di aventi diritto viene allargata, fino ai percorsi di eccellenza, che segnaleranno quelli che hanno una carriera di formazione più alta, con una media almeno di 27/30, UniTe si prepara alla ripartenza con una rinnovata attenzione a chi deciderà di frequentare il Campus teramano.

Il limite di reddito Isee del nucleo famigliare che permetterà allo studente di non pagare nemmeno un euro di iscrizione all’università, è stato innalzato da 22.000 a 24.000 euro. Il che significa che saranno ancor più coloro che potranno permettersi un corso di studi universitario. Ci sono poi attenzioni particolari per gli studenti speciali: i disabili che sono in possesso di un certificato di frequenza in un istituto superiore, potranno iscriversi a quattro corsi di laurea di UniTe: DAMS Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo; Scienze e culture gastronomiche per la sostenibilità; Turismo sostenibile; Tutela e benessere animale. Ogni studente avrà a disposizione 2 tutor in collaborazione con l’Assessorato regionale alle Politiche Sociali.

Gli studenti diversamente abili che sono anche sportivi, se non atleti nel vero senso della parola, avranno la possibilità di iscriversi e frequentare il Cus Teramo (ripartito dopo una profonda crisi e già risalito a ottimi livelli di successi nelle diverse attività sportive) che avvia una sezione dedicata alle discipline paralimpiche.

Infine, un riconoscimenti a chi studia: chi ha una media di 27/30 potrà partecipare ai bandi che le Facoltà riserveranno loro, per accedere a percorsi di eccellenza finalizzati ad accelerare i tempi per il conseguimento della laurea e a frequentare percorsi didattici dedicati.

ASCOLTA IL RETTORE DI UNITE, DINO MASTROCOLA

Leave a Comment