Rogo di sterpaglie minaccia depuratore e autostrada: lanci dell’elicottero

Il rogo è divampato nei pressi della 259, tra i comuni di Alba, Martinsicuro e Colonnella. Sul posto vigili del fuoco e volontari Aib della Protezione civile. Chiusi temporaneamente casello A14 e transito su carreggiata nord.

ALBA ADRIATICA – Un incendio di vaste proporzioni è divampato nel primo pomeriggio di oggi in una zona ricca di sterpaglie e vegetazione arborea al confine tra la campagna e l’autostrada A14, nel territorio al confine tra i comuni di Alba Adriatica, Martinsicuro e Colonnella e ha interessato da vicino anche il casello della stessa A14.

sul posto sono intervenuti i forze di vigili del fuoco dai diversi comandi, anche perchè le fiamme alimentate anche dal vento caldo, si sono avvicinate pericolosamente anche al nuovo depuratore di Alba Adriatica. A rinforzo dei pompieri ci sono anche i volontari antincendio della Protezione civile di Corropoli e delle sezioni del Gran Sasso d’italia Teramo, Sant’Egidio alla Vibrata e Mosciano Sant’Angelo, con quattro squadre e numerosi mezzi.

Per precauzione nella prima fase dell’incendio, il casello autostradale è stato chiuso al transito per ragioni di sicurezza. Per dar man forte alle squadre di terra, è intervenuto anche un elicottero dei vigili del fuoco del reparto volo di Pescara che ha effettuato lanci sulla zona del rogo, mentre altre squadre si sono posizionate a difesa del depuratore.

Leave a Comment