Davanti al gip le testimonianze delle minori molestate dal prof di musica

Incidente probatorio per la conferma delle accuse contro il 62enne della Val Vibrata arrestato dagli agenti della mobile a febbraio per violenza sessuale

TERAMO – Incidente probatorio con audizione protetta, questa mattina in tribunale a Teramo, per otto delle minorenni che avrebbero subito molestie sessuali da un professore di musica teramano, durante lezioni private.

L’audizione si è tenuta dinanzi al gip del tribunale di Teramo, ed è servita per ‘cristallizzare’ le accuse nei confronti del docente, che possano poi essere utilizzate nel procedimento senza la necessità di dover convocare di nuovo le vittime-testimoni.

L’indagine è quella condotta dagli agenti della Squadra mobile della Polizia di Stato di Teramo. L’uomo è un 62enne residente in Val Vibrata, era finito in manette nel febbraio di quest’anno su esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari firmata dal gip, con la contestazione di violenza sessuale aggravata su minorenni..

All’arresto del docente si è arrivati dopo le indagini scattate nel marzo del 2021, avviate sulla base della denuncia di alcuni genitori, che avrebbero accertato come il professore, nel corso di lezioni private di musica, costringeva sistematicamente alcune sue allieve minorenni a subire atti sessuali, approfittando della confidenza con loro. In qualche caso avrebbe addirittura reiterato il suo atteggiamento, nonostante le allieve avessero mostrato con una decisa reazione, la loro disapprovazione nei confronti delle avances del docente.

Leave a Comment