Dopo i lavori della Curia, la chiesa di Forcella torna alla comunità

Il sindaco di Teramo ha firmato l’ordinanza con cui revoca l’inagibilità del luogo di culto, danneggiato dal sisma del 2006

TERAMO – Forcella torna in possesso della sua chiesa. La piccola frazione del capoluogo vede infatti firmata l’ordinanza con cui viene revocata l’inagibilità del luogo di culto, danneggiato dal sisma 2016. I lavori di restauro e risanamento conservativo, eseguiti dalla Curia, hanno permesso di recuperare i requisiti di sicurezza e di restituirla alla comunità.

Il sisma aveva danneggiato l’abside, la sagrestia e le campane e per questo dichiarata non sicura. I lavori erano stati avviati nello scorso mese di maggio e sono terminati qualche giorno fa. Il primo cittadino, firmando l’ordinanza di revoca, ha colto l’occasione per sottolineare l’importanza di questo giorno per la frazione di Forcella, “frutto di una virtuosa sinergia tra enti, che ci permette di restituire una bellissima chiesa al suo parroco don Eugenio che – dice D’Alberto -, ringrazio, e alla sua comunità“.

Leave a Comment