Manakara, anche il Consiglio di Stato autorizza la musica

Concessa la sospensiva della revoca della licenza allo chalet-discoteca, ennesima puntata della disputa con la Polizia locale di Tortoreto

TORTORETO – Manakara, la guerra infinita tra la proprietà che vuole fare musica e la polizia locale che ha messo da tempo il locale nel suo mirino, non è mai chiusa. L’ennesima pronuncia arriva dal Consiglio di Stato, che ha concesso la sospensiva della sentenza con cui il Tar dell’Aquila, nel 2019, aveva revocato la licenza alla discoteca sul mare ospitata nell’omonimo chalet sul lungomare di Tortoreto.

Nell’udienza di ieri a Roma, i giudici dell’ultimo grado di giudizio amministrativo hanno accolto le questioni sollevate dagli avvocati teramani Fabrizio Antenucci ed Enrico Ioannoni, che rappresentano i diritti della società che gestisce il Manakara, la Lanari Ennio Snc. In attesa del giudizio di merito, probabilmente agli inizi dell’anno prossimo, è stato dunque scritto l’ennesimo capitolo di una vicenda che dura da quasi 10 anni e che vede in contrapposizione il Manakara e il Comune di Tortoreto, attraverso la Polizia Locale che, secondo la proprietà della discoteca, tende ad ottenere la chiusura definitiva del locale danzante.

Le nostre forti perplessità in relazione a quella che è stata sentenza del Tar – afferma l’avvocato Antenucci – si sono necessariamente dovute tradurre in motivi di impugnazione, a quanto pare condivisi anche dal Consiglio di Stato. Il provvedimento amministrativo impugnato è stato il risultato di una chiara e precisa strategia comunale finalizzata a risolvere, con modalità assolutamente illegittime, quello che per ‘alcuni’ rappresentava e rappresenta ancora oggi un problema per la quiete di Tortoreto. ‘Non si possono tolleraremigliaia di ragazzi che, anche soltanto una volta a settimana, ridono e ballano nell’unica discoteca all’aperto della cittadina. Troppo fastidio, troppa intolleranza da parte di chi, suo malgrado, non è più nel fiore della gioventù – aggiunge il legale della proprietà del Manakara -. Ad ogni modo il provvedimento stesso, già sospeso dal Consiglio di Stato nell’anno 2019, oltre ad essere stato emesso in palese violazione di principi di diritto adottati dallo stesso Ente, ha determinato un danno economico gravissimo alla società e, di converso, anche agli stessi cittadini di Tortoreto”.

L’avvocato Fabrizio Antenucci, legale della proprietà del Manakara di Tortoreto Lido

Leave a Comment