Teramo, fine corsa: il CF conferma l’esclusione dalla Serie C. Il club: “Ricorreremo al Coni”

Due righe di comunicato per dire che il ricorso è stato rigettato sulla base della relazione della Covisoc. Le ipotesi possibili adesso

TERAMO – Il Consiglio Federale della Figc, sulla base della relazione della Covisoc, ha rigettato i ricorsi presentati dal Teramo e dal Campobasso, escluse sole dal campionato di Serie.

Si è dunque verificato quello che in città si sperava non accadesse, ovvero la scomparsa della formazione biancorossa dal calcio professionistico. Adesso sono due le strade giudiziarie percorribili dai legali del club: il ricorso al Collegio arbitrale del Coni, quale appello alla decisione del Consiglio federale, oppure il ricorso al Tar quale percorso extrasportivo, sperando in una pronuncia positiva che imporrebbe la riammissione al campionato.

in alternativa, la rinuncia alla Serie C e optare per un Lodo Petrucci con cui richiedere l’ammissione alla serie D (dietro versamento di 300.000 euro). Una ipotesi questa che avrebbe una sola (e decisiva) incognita: con quale società? Con quali dirigenti?

A confermare le ipotesi possibili, in serata, un comunicato stampa della società ha chiarito che “non condivide la decisione e sta già lavorando con i propri professionisti per presentare il ricorso avanti il Collegio di Garanzia dello Sport del CONI“.

Leave a Comment