FOTO/ Campli ha rivissuto il suo passato per celebrare Madama Margherita

Grande successo di pubblico per la due giorni di Farnesiana, dedicata alla ricostruzione storica nel 500esimo anniversario della nascita della nobildonna che governò sul feudo camplese

CAMPLI – Un tuffo nel passato, con ricostruzioni fedeli e affascinanti narrazioni, per rendere ancor più significativo il rapporto tra Campli e la sua storia e raccontare della figura che fu Madama Margherita d’Austria. Campli ha vissuto la due giorni del festival culturale Farnesiana con grande partecipazione. Tanta gente ha affollato le vie di uno dei Borghi più belli d’Italia per partecipare alle suggestive celebrazioni del 500esimo anniversario della nascita della nobildonna figlia dell’imperatore Carlo V e che da lui ottenne in dote il feudo camplese.

Comune di Campli e Associazione Memoria & Progetto Onlus nel fine settimana hanno allestito una fedele ricostruzione storica degli eventi che nel Rinascimento d’Abruzzo vide splendere il governo di Madama Margherita sul feudo camplese: 14 ore di musica storica e rinascimentale itinerante, mercato degli antichi mestieri, punti ristoro con prodotti tipici del territorio, corsi e dimostrazioni di artigianato storico e di combattimento, spettacoli di giocolieri, sbandieratori e tamburini storici. Sabato sera il corteo storico, con il solenne arrivo di Margherita d’Austria a Campli, interpretata da Marilisa De Dominicis, con la partecipazione straordinaria del Gruppo Storico Sbandieratori e Musici ‘I Farnese’ di Ortona, città gemellata con Campli nel segno della comune eredità Farnesiana.

A conclusione del convegno di studi organizzato dall’Associazione Memoria & Progetto Onlus, in collaborazione con la Deputazione Abruzzese di Storia Patria, è stato inaugurato presso i giardini Margherita d’Austria il bassorilievo dedicato alla nobildonna, opera dell’artista Bruno Paglialonga. Nella stessa giornata, si è svolta l’Assemblea del Club dei Borghi Più Belli d’Italia Abruzzo e Molise, alla presenza del Presidente Antonio Di Marco, tappa di avvicinamento al XIV Festival Nazionale dei borghi più belli d’Italia che si terrà a settembre proprio in Abruzzo, a Caramanico Terme e Abbateggio.

Sono stati due giorni straordinari – ha detto il sindaco Federico Agostinelli -. Era doveroso festeggiare il quinto centenario della nascita di Margherita d’Austria con un evento che ha avuto, anzitutto, una valenza culturale. La presenza e l’eredità di Margherita d’Austria e dei Farnese a Campli e nell’intero territorio sono parte della nostra identità, da tramandare alle future generazioni, da continuare a studiare, scoprire e valorizzare anche sotto il profilo dello sviluppo turistico. Ringrazio tutti coloro che hanno preso parte e hanno donato il proprio tempo per la riuscita dell’evento”.

Leave a Comment