FOTO/ Da oggi via Sant’Antonio e via Muzii sono area pedonale

Come avevamo anticipato, chiuso alle auto il tratto tra la chiesa e via Savini con svolta obbligatoria verso Largo Melatino. La via avrà pavimentazione e arredi nuovi

TERAMO – Come emmelle.it aveva anticipato lo scorso mese di febbraio (LEGGI QUI L’ARTICOLO) il Comune procede con la pedonalizzazione di via Sant’Antonio, nel tratto tra la chiesa e l’incrocio con via Savini. Da questa mattina, come su può vedere dalle foto, la strada è chiusa da un vaso e un divieto, in attesa che venga scoperta la nuova segnaletica. Si tratta di una chiusura che ha sorpreso molti, soprattutto i residenti e i commercianti, ma anche tanti corrieri e automobilisti che percorrendo corso de’ Michetti arrivano all’incrocio e adesso trovano la direzione obbligatoria verso largo Melatino.

Si tratta del preludio alla ri-pavimentazione della via, prevista dal Comune nelle prossime settimane, ma in generale al processo di progressiva pedonalizzazione del Centro storico, avviata anche in altre zone della città. Da oggi oltre a questo tratto di via Sant’Antonio, l’area pedonale è stata istituita anche in via Muzii, per la parte da corso Cerulli fino a via Teatro Antico.

Tali azioni tendono a conquistare spazio urbano a servizio dei cittadini e delle attività commerciali, senza stravolgere il traffico cittadino – si legge in una nota del Comune -, ma con interventi chirurgici che mettono in risalto la qualità dei luoghi. L’obiettivo è di rendere questi spazi urbani maggiormente vivibili, favorendo il passeggio, l’incontro e, laddove insistono attività di ristorazione o bar, agevolare la loro frequentazione, senza ledere la tranquillità dei residenti

La chiusura di via Muzii risolve contestualmente l’annoso problema di coloro che entravano nella Zona a traffico limitato – verso corso Cerulli – senza autorizzazione, una ‘piaga’ di cui soffrono tantissime vie laterali a quelle gestite dai varchi elettronici. “Nelle intenzioni dell’Amministrazione comunale – conclude la nota – c’è l’interesse e la volontà di perseguire in altre azioni mirate, con l’obiettivo di rendere Teramo sempre più bella ed accogliente“.

Leave a Comment