Il tribunale ha sbloccato il 60% delle quote del Teramo

La decisione era attesa da mesi e potrebbe imprimere una svolta al futuro del club. Ma bisogna sempre attendere la decisione della giustizia sportiva

TERAMO – Il tribunale di Roma ha sbloccato le quote azionarie della Teramo calcio. Una decisione molto attesa che, nel mentre si discute il ricorso dinanzi al Collegio di garanzia del Coni, potrebbe imprimere una svolta al destino del club, di recente escluso dall’iscrizione al Campionato di Serie C.

La decisione del tribunale romano – che aveva sequestrato le quote appartenenti ai fratelli Ciaccia, il 60%, nello scorso novembre – potrebbe aprire la strada a scenari diversi quale il subentro di nuovi imprenditori, anche se i Ciaccia hanno spesso ribadito di essere intenzionati a proseguire l’esperienza alla guida del Teramo anche nel caso, si spera remoto, di una conferma dell’esclusione dalla serie C, per continuare tra i Dilettanti.

Leave a Comment