Alessandro concede il bis: è sua la migliore pizza Gourmet d’italia

Il montoriese Menaguale dopo il titolo regionale vince anche la finale nazionale con una base di baccalà. Storia di un impasto che lievita in viaggio e i ‘panielli’ ammassati in area di servizio

MONTORIO – In molti avrebbero scommesso che dopo il successo alla fase regionale a Scerne di Pineto, Alessandro Menaguale avrebbe stupito ancora alla fase finale di Firenze. E così è stato. A San Casciano Val di Pesa, ha centrato la vittoria nella categoria Gourmet del Campionato nazionale ‘Pizza in tour’.

Il pizzaiolo 35enne di Montorio ha conquistato la giuria con una pizza con il baccalà. Grande apprezzamento anche un’altra sua pizza, proposta in un’altra categoria, dalla tipica impronta abruzzese: salsa di pachino confit, mazzarella, fonduta di pecorino con al centro pallotte cacio e uova.

Per Alessandro, laureato in economia bancaria e assicurativa che nel 2019 ha ripreso la tradizione di famiglia trasformando il vecchio panificio in ‘KonviviuM’, un locale curato e ricco di scelte gustose, non si è fatto scappare l’occasione che lo scorso anno gli sfuggì per motivi di lavoro, dop aver vinto anche in quella occasione la tappa regionale.

Una tradizione gastronomica, dei Menaguale, che nasce con il bisnonno e continua con il nonno e il padre e rivive con Alessandro, che si mette a studiare con l’obiettivo di approfondire le sue conoscenze in tema di panificazione. Dopo un corso da pizzaiolo la vera passione per la pizza si innesca grazie al maestro Valerio Valle, pizzaiolo di grande successo.

E’ stata la vittoria più bella e faticosa sia perché mi sono confrontato con altri pizzaioli di altre regioni d’Italia e anche perché fare 5 ore di viaggio con impasto dietro e col caldo non è stato semplice in quanto ho dovuto anche fare panielli in zona di sosta attrezzandomi con tavolino, con piano in acciaio inox e frigoriferi – ha detto Alessandro al termine della finale . Sono molto felice, non avrei pensato di arrivare a tanto, tutto questo sarà da stimolo per continuare a migliorarmi sempre“.

Leave a Comment