Covid, in Abruzzo superati i 500mila contagi: il 79% nel 2022. Teramano seconda provincia colpita

Il record giornaliero lo scorso 5 febbraio (118.707), così come per i decessi (37) fu l’11 marzo 2021. Il numero più alto di ricoveri 790 (il 30 novembre 2020),di terapie intensive (94) il 13 marzo 2021

TERAMO – I casi di Covid-19 accertati in Abruzzo da quando, nel 2020, esplose la pandemia ad oggi superano quota 500mila e arrivano a 501.897. Del totale, 395.324 contagi – pari al 79% – sono emersi nel 2022 e, cioè, negli ultimi sette mesi. Se 71.715 casi, pari al 16%, riguardano il 2021, solo 3.700, ovvero lo 0,7% del totale, sono relativi al periodo tra febbraio e agosto 2020, cioè la prima ondata caratterizzata dal durissimo lockdown. 

Alla luce dell’aggiornamento odierno, inoltre, i guariti superano quota 450mila e salgono a 451.740. Il record assoluto di nuovi casi emersi in un solo giorno – 5.479 – risale allo scorso 8 gennaio. Il primo azzeramento dei contagi ci fu il 29 maggio 2020, mentre l’ultimo risale al 12 luglio 2021. Da allora non c’è stato più un giorno senza nuovi contagi da Covid-19.

I decessi complessivi sono 3.474: 834, pari al 24% del totale, le vittime registrate nel 2022. Il più alto incremento di decessi in un solo giorno (37) ci fu l’11 marzo 2021. Complessivamente, il tasso di letalità del Covid-19 in Abruzzo è dello 0,69%. La percentuale, considerando solo il 2022, è di gran lunga inferiore (0,2%). Il maggior numero di nuovi positivi – 118.707 – è del 5 febbraio scorso. Il record di ricoveri complessivi, 790, risale al 30 novembre 2020. Il record di terapie intensive (94) è quello del 13 marzo 2021. Il maggior numero di casi riguarda la provincia di Chieti (143.945), seguita da quella di Teramo (121.446); poi ci sono il Pescarese (116.207) e l’Aquilano (102.524).

Leave a Comment