Il Consiglio e la giunta salutano Massimo Speca, ‘bussola’ di una intera comunità

Una gigantografia accanto alla madre Teresa e alla moglie Alessia e un mazzo di fiori bianchi al suo posto sui banchi della maggioranza. Gli interventi commossi e sentiti di tutti

TERAMO – Una gigantografia del volto di Massimo Speca (disegnata e donata da Marco Pace e che resterà in aula per l’ntera durata della consiliature), a fianco alla mamma Teresa e alla moglie Alessia e un mazzo di fiori bianchi dov’era il suo posto, campeggiano nell’aula del Parco della Scienza, nel consiglio comunale della tristezza, interamente dedicato al ricordo del capogruppo del Partito Democratico, scomparso prematuramente sabato scorso.

Gli interventi nell’assise civica sono stati tutti orientati a sottolineare la gravità della perdita di una ‘bussola’ di questa amministrazione, di chi solcava la traccia per portare avanti un programma e una idea di sviluppo di una intera comunità, una figura di consigliere dietro le quinte ma sempre pronto ad offrire il suo grande contributo.

IN AGGIORNAMENTO

Leave a Comment