Dopo l’infortunio Riccioni è pronto per la nuova Premiership

Il 25enne pilone teramano dei Saracens ha completato il recupero e si appresta a tornare in campo nel fortissimo campionato inglese con il team londinese

TERAMO – Di quell’uscita dal campo, dolorosa, il 14 novembre scorso nel corso del match degli azzurri contro l’Argentina, resta oggi solo il grande, affettuoso abbraccio dei suoi amici e tifosi. Perchè Marco Riccioni è tornato, più forte di prima, dal recupero dell’infortunio al legamento crociato del ginocchio sinistro e dall’intervento nella clinica londinese dei primi di dicembre.

L’abbraccio che ha accolto le immagini del suo ritorno in campo per gli allenamenti con i Saracens ha adesso un sapore diverso e suona come una grande spinta verso il ritorno da protagonista anche in Premiership. Il 25enne pilone teramano si sta allenando tosto per essere pronto al nuovo esordio nel campionato più forte del mondo, con quella maglia numero 3 con cui è stato immortalato dovunque nello scorcio di torneo disputato lo scorso anno prima dell’infortunio.

Inutile dire che attorno al team londinese c’è tanta aspettativa che va di pari passo con quella che ‘preme’ sulle grandi potenzialità di questo coriaceo giocatore nostrano, tra i pochi italiani a conquistare spazio e credibilità all’estero e soprattutto in un club importante come i Saracens. “E’ stata lunga e dura, non vedo l’ora di tornare” ha postato Marco sui social accompagnando il suo video emozionale del ritorno. L’intervento, Il lungo recupero presso il Saracens Training Ground a Londra, le corse, l’attesa dei tifosi, l’affetto attorno a lui: tutti ingredienti che stanno ‘caricando’ la roccia teramana, che vuole arrivare pronto all’esordio il 17 settembre sul campo degli Harlequins nella Gallagher Premiership, il cui campione in carica è il Leicester (che nella finale di giugno aveva battuto proprio i Saracens).

Leave a Comment