Il temporale e i fulmini bloccano la corrente della ‘littorina’ da Giulianova: passeggeri a piedi

Un guasto alla cabina ha fermato la corsa del treno alla stazione di San Nicolò. Bus sostitutivo da Pescara e blocco forzato di oltre due ore anche per le corse successive

TERAMO – Il violento temprale che ha colpito Teramo e gran parte della provincia nel pomeriggio e nella serata di oggi ha provocato diversi disagi, con allagamenti di sottopassi, qualche fondaco ma soprattutto problemi alla circolazione ferroviaria. La forte carica elettrica sprigionata dal temporale attraverso i fulmini, ha provocato l’interruzione della corrente elettrica sulla linea Teramo-Giulianova: il black out ha interessato una sottostazione di Rfi che ha bloccato la ‘littorina’ delle 17:30 che proveniva da Giulianova, alla stazione di Castellalto-Canzano, a San Nicolò a Tordino attorno alle 18.

Mentre Trenitalia provvedeva a organizzare un pullman sostitutivo (partito però da Pescara e che ha dovuto fare tappa a Giulianova per caricare passeggeri e biciclette al seguito anche della corsa successiva) per accompagnare la ventina di utenti a bordo del treno rimasto senza spinta, i tecnici hanno cominciato a lavorare nelle cabine elettriche per risolvere il guasto. Purtroppo la sosta forzata è durata più di due ore e molti dei passeggeri hanno scelto di organizzarsi con passaggi di fortuna mentre all’esterno aveva ripreso a diluviare.

Leave a Comment