Aggressione all’autista, identificato l’uomo: era ubriaco, alla stazione ha preso un altro bus

E’ un 57enne teramano senza fissa dimora: era salito a Colleatterrato e aveva subito attaccato briga a bordo. A piazza Garibaldi la lite con l’altro passeggero e il colpo di coltello. Il dipendente Baltour sta meglio ma resta in osservazione in ospedale

TERAMO – E’ stato identificato attraverso le testimonianze dei passeggeri del bus numero 1 del servizio pubblico della Baltour e grazie alle telecamere installate in piazza Garibaldi, l’uomo che ha colpito con un piccolo coltello l’autista del bus che era intervenuto per separare l’aggressore e un altro passeggero che erano venuti alle mani.

Si tratta di P.D., un 57enne già noto alle cronache, originario di un centro della provincia di Teramo, senza fissa dimora. L’uomo, secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile, è salito sul bus a Colleatterrato, già in evidente stato di ubriachezza, e ha da subito cominciato ad infastidire i passeggeri del mezzo pubblico. Uno di questi avrebbe reagito e tra i due è nato un alterco, proseguito verbalmente lungo il tragitto del bus, fino a quando, alla fermata di piazza Garibaldi (il mezzo avrebbe dovuto raggiungere il quartiere della Cona), l’autista 43enne M.D.F. ha deciso di imporre al molestatore di scendere dall’autobus, per garantire la sicurezza degli altri passeggeri. E’ stato anche costretto a scendere per tentare di separare i due che litigavano, forse avendo notato anche il coltellino impugnato dall’ubriaco.

Sembra che il senza fissa dimora abbia reagito contro l’autista, sferrando a caso un colpo di coltello verso di lui, ferendolo al fianco sinistro, procurandogli una ferita non molto profonda, ma che ha reso necessario il suo trasferimento al pronto soccorso dell’ospedale di Teramo, dove il giovane dipendente della Baltour è stato poi trattenuto in osservazione (non è comunque grave).

L’aggressore, vistosi al centro dell’attenzione e per evitare conseguenze penali immediate, si è subito dileguato in direzione della stazione ferroviaria, dove sarebbe stato notato (anche in questo caso con l’ausilio delle telecamere) salire su un bus extraurbano della Tua in direzione della costa teramana. Al momento non è dato sapere se sia sceso ad un fermata intermedia lungo il tragitto o se abbia raggiunto la destinazione capolinea del mezzo publico. Sono tuttora in corso le ricerche dei carabinieri: quando sarà rintracciato sarà denunciato a piede libero per lesioni personali e porto abusivo di oggetto atto ad offendere.

Leave a Comment