Verso le elezioni: Bellachioma lascia, Sottanelli torna, la Corneli recrimina

In casa Lega, il deputato rosetano rifiuta il terzo posto di lista al Senato. Il segretario regionale di Calenda rientra in pista alla Camera dopo 4 anni e la deputata M5S è costretta a lasciare il passo

TERAMO – Per un deputato che lascia, un altro che torna e un altro ancora che recrimina per non esserci. Le prossime elezioni politiche del 25 settembre non vedranno tra i candidati il leghista rosetano Peppe Bellachioma e la pentastellata Valentina Corneli ma ‘rivedranno’, dopo 4 anni, Giulio Cesare Sottanelli, che dal novembre del 2019 è tra i fondatori del gruppo Azione di Carlo Calenda: sarà il candidato capolista alla Camera nella lista plurinominale sotto il logo di Azione-Italia viva.

Bellachioma ha annunciato il suo ritiro dalla competizione elettorale riferendo di aver espressamente “rinunciato alla proposta del commissario regionale Luigi D’Eramo del terzo e ultimo posto nel collegio plurinominale del Senato. Da fondatore del partito in Abruzzo nonché parlamentare uscente ho ritenuto giusto farmi da parte per rispetto della mia storia e di quanti mi hanno sostenuto e ancora mi sostengono – ha detto Bellachioma -. Rimango coerente con quanto già dichiarato in una intervista pubblica in merito al mio massimo impegno in campagna elettorale per il bene della Lega e di Matteo Salvini. E’ stato un vero onore essere un deputato del Parlamento Italiano e aver rappresentato le istituzioni”.

Sottanelli aveva ufficializzato nelle ultime ore quanto si vociferava da tempo: “Era nell’aria ma ora ho il piacere di ufficializzarlo: sarò candidato capolista in Abruzzo nella lista plurinominale di AzioneItalia Viva per la Camera dei Deputati.Ringrazio Carlo Calenda per avermi voluto in corsa al suo fianco e tutti i dirigenti e militanti abruzzesi di Azione e di Italia Viva per il sostegno– ha scritto Sottanelli, che nel suo passato parlamentare con Scelta Civica è stato anche segretario della Camera dei Deputati -. Un grande grazie anche a tutte le candidate e i candidati nelle nostre liste con i quali condividerò questa breve e intensa campagna elettorale. Per me è un onore, oltre che un grande impegno che vivrò con spirito di servizio e generosità verso la mia comunità, come ho sempre fatto in ogni mia esperienza professionale, politica e istituzionale. Con il nostro progetto daremo voce all’Abruzzo che lavora, che studia, che si impegna, senza dimenticare chi ha bisogno di sostegno e di tutele e senza lasciare indietro nessuno in questa fase così delicata per il nostro Paese”.

E’ decisamente più amara la comunicazione che non sarà candidata della parlamentare del Movimento 5 Stelle, Valentina Corneli: “Non troverete il mio nome nella lista del m5s perché ho deciso di lasciare lo spazio ad altri attivisti, che non conoscete, ma che hanno sempre creduto nel MoVimento e in Giuseppe Conte – ha scritto la Corneli sui social -. Allo stesso modo gli uninominali, i loro nomi magari non li conoscete, ma rappresentano un’idea. Purtroppo questo scempio di legge elettorale non permette di scegliere le persone, e praticamente regala la maggior parte dei seggi all’accozzaglia di destra. Ma dobbiamo continuare a sperare in un futuro migliore“.

Leave a Comment