Roseto prega per Flavia ma le speranze sono al lumicino. L’automobilista era ubriaco

L’amministrazione ha invitato la comunità nella chiesa di Santa Maria Assunta e rinvia il concerto. Nessun segnale di ripresa: in rianimazione non si esclude l’avvio delle procedure di accertamento di morte cerebrale e di espianto

ROSETO – E’ una comunità rosetana che spera e si raccoglie in preghiera, nella chiesa di Santa Maria Assunta, per iniziativa dell’amministrazione comunale, che ha deciso anche di rinviare a data da destinarsi il concerto ‘Storia del Pianoforte Jazz – In ricordo dei grandi pianisti del passato’, che era in programma in serata in Piazza della Repubblica.

“E’ un momento difficile quello che sta attraversando la nostra città – recita un post sui social ufficiali dell’amministrazione rosetana a causa dell’incidente che ha coinvolto tre ragazzi rosetani”. I concittadini sono riuniti dalle 21:30 nella chiesa di Santa Maria Assunta per pregare e stringere in un abbraccio i genitori di Flavia D.B., la 22enne che lotta per vivere nel reparto di rianimazione dell’ospedale Mazzini.

L’aggiornamento che arriva dal Mazzini non è favorevole, anzi. Nonostante l’intervento delicato di decompressione cerebrale al quale è stata sottoposta la bella e radiosa studentessa universitaria rosetana, non ci sono stati segnali di ripresa che possano far sperare in un miracolo. I medici e il personale sanitario del nosocomio del capoluogo non disperano di salvarla ma sono anche consapevoli che il trascorrere delle ore in queste condizioni non può che portare all’avvio delle procedure per l’accertamento di morte cerebrale. Si tratta di una lunga fase di osservazione delle attività vitali, che sono anticamera della valutazione di espianto di organi per una eventuale donazione.

Sul fronte delle indagini, fonti vicine all’Arma confermano che l’autista della Panda investitrice, un operaio 34enne, era alla guida in stato di ebbrezza alcolica. L’alcoltest ha infatti rilevato un tasso alcolemico superiore alla norma. La macchina ha travolto le biciclette dei tre amici in un punto molto pericoloso della statale, poco illuminato, e questo ha contribuito al verificarsi del drammatico investimento.

ULTIMO AGGIORNAMENTO ORE 23:00

Leave a Comment