Minacciavano i corrieri per vendere ‘patacche’ a 200 euro: arrestati due ambulanti

Dipendenti della Bartolini fermati nei parcheggi dei centri commerciali: “Siamo grossi criminali, vi conviene pagare”. Rintracciati dopo un mese a Napoli

MARTINSICURO – Bloccavano i corrieri nel parcheggio dei centri commerciali della Val Vibrata e, dietro minacce di morte in caso di rifiuto, li costringevano ad acquistare merce di poco valore per somme esorbitanti (circa 200 euro). Gli episodi si erano verificati alla fine del mese di luglio nei pressi dei centri commerciali Val Vibrata di Colonnella e La Torre di Martinsicuro.

Attraverso la denuncia delle vittime, in particolare due corrieri della società Bartolini, le testimonianza dettagliate e l’incrocio con le immagini degli impianti di video sorveglianza dei negozi ma anche di alcune abitazioni private, i carabinieri della stazione di Martinsicuro sono riusciti a identificare gli autori, che facevano leva sulla minaccia di essere pregiudicati dal grosso spessore criminale e quindi capaci di ogni ritorsione.

Si tratta di due venditori ambulanti già noti agli investigatori: la procura di Teramo ha emesso la richiesta di arresto per rapina firmata dal gip agli inizi del mese: i militari dell’Arma, dopo lunghe ricerche su tutto il territorio nazionale, sono riusciti a rintracciare i due nella tarda serata di mercoledì, a Napoli, e ad arrestarli.

Leave a Comment