Sospese per l’oscurità le ricerche di una 61enne scomparsa a Sant’Egidio

La donna di 61 anni, che soffrirebbe di depressione, non è rientrata a casa da sabato. Non ha telefono e documenti, è polacca, non parla bene l’italiano ma lo capisce

SANT’EGIDIO – Sono state sospese per l’oscurità e riprenderanno molto probabilmente domattina all’alba, le ricerche di Teresa Laskowska, 61enne di nazionalità polacca che ha fatto perdere le sue tracce da sabato scorso, quando è uscita di casa dopo aver scritto un biglietto al marito e non ha fatto più rientro a casa.

Le ricerche, avviate con l’attivazione del protocollo della ‘ricerca dispersi’ della prefettura di Teramo e coordinate dall’Unità di comando locale dei vigili del fuoco, che ha impiantato il quartier generale a Sant’Egidio, sono state rivolte in particolare al territorio attorno alla cittàdina dove la donna, che non parla bene italiano ma lo comprende, risiede da tempo. Non è escluso, però, che la signora Teresa possa aver raggiunto altre zone e che il suo sia un allontanamento volontario.

Nella denuncia di scomparsa, viene riferito che la donna soffrirebbe di depressione, si muove a piedi e non ha con sè nè cellulare e tantomeno documenti. L’appello delle forze dell’ordine è rivolto a chiunque possa fornire notizie su di lei: contatti l’Arma dei Carabinieri al 112 o qualsiasi altra centrale operativa come il 113, il 115, il 117 o il 118.

La donna che si cerca è alta circa 1.70 metri, pesa 60 chili, ha capelli castani, occhi grigi, corporatura media.

Alle ricerche oggi hanno partecipato oltre ai Carabinieri ai Vigili del fuoco, anche le forze di Polizia, unità cinofile molecolari del Soccorso Alpino e dei volontari della Protezione Civile. è focalizzata al territorio di Sant’Egidio alla Vibrata, pur non escludendo la possibilità che la persona possa essersi diretta in altro contesto territoriale.

Leave a Comment