Piazza Garibaldi: ubriachi, molestano i passanti e aggrediscono i Cc. Arrestati due fratelli stranieri

Alla vista dei militari e degli agenti della Polizia uno dei due ha lanciato bottiglie e li ha minacciati con un vetro rotto: aveva il foglio di via da Teramo. Adesso sono ai domiciliari

TERAMO – Ancora violenza a piazza Garibaldi, ma stavolta la vicenda si è chiusa con due arresti. E’ successo la scorsa notte, attorno alle 23: due fratelli extracomunitari, ubriachi, infastidivano i passanti e qualcuno dei residenti ha avvertito la sala operativa dei carabinieri. Quando i militari sono giunti sul posto, uno dei due – che tra l’altro non poteva essere a Teramo perché colpito dal foglio di via obbligatorio – ha aggredito un carabinieri per poi darsi alla fuga.

E’ stato inseguito dai militari e da agenti della squadra volante intervenuti di supporto ai colleghi: quando si è visto in trappola perché raggiunto dai rappresentanti delle forze dell’ordine, ha dapprima cominciato a tirare contro di loro alcune bottiglie raccolte per terra e poi li ha minacciati con una rotta. Carabinieri e poliziotti, con una manovra diversiva, sono però riusciti a renderlo innocuo e a bloccarlo.

Entrambi sono stati arrestati e messi ai domiciliari, su disposizione del magistrato, per resistenza a pubblico ufficiale.

Leave a Comment