VIDEO E FOTO / Rivive a Nepezzano l’epopea dei biancorossi imbattibili degli anni ’70-’80

Quarantasette anni fa nasceva l’Unione Sportiva che divenne squadra temibile e migliore cantera d’Abruzzo con i suoi 400 giovani. Gli ex si ritrovano alla Vecchia Cantina ed è subito amarcord

TERAMO – Oggi che la squadra del capoluogo è (ri)piombata tra i Dilettanti, ricorrenze e rievocazioni come quella vissuta in questo week end alla Vecchia Cantina di Nepezzano assumono un sapore non solo nostalgico ma quasi da epopea. Si perché nel festeggiare i 47 anni dalla fondazione dell’Unione Sportiva Nepezzano (la cui prima affiliazione alla Figc è datata 13 settembre 1975) non si è potuto fare a meno di ricordare e narrare gesta eroiche del calcio abruzzese e teramano in particolare.

Grazie all’iniziativa di Alfonso D’Egidio e di altri grandi amici di quella che fu la gloriosa società biancorossa che fece del campo ‘Di Fabio’ un fortino quasi inespugnabile e temutissimo, tanti ex giocatori ed ex dirigente di quel magico periodo si sono ritrovati per celebrare una realtà societaria che fu fiore all’occhiello del capoluogo (che pure aveva il Teramo degli anni d’oro impegnato sullo scenario del calcio nazionale) e che riuscì ad organizzare sicuramente una delle migliori ‘cantere’ abruzzesi, che nel corso degli anni crebbe giocatori di valore, a patire da Pepe, Scipioni, Scartozzi, tanto per fare qualche nome. Un settore giovanile, ricco di oltre 400 ragazzi, nato e cresciuto per iniziativa di chi nel tempo è risultato essere uno tra i migliori tecnici del Teramano, autore di storiche promozioni tra i Pro con formazioni come il Morro d’Oro e il Chieti: Rinaldo Cifaldi, oggi allenatore del Pontevomano, dopo aver guidato anche il Teramo (prima squadra e squadre giovanili).

Cifaldi era un ‘prodotto’ del Nepezzano, una colonna di una delle squadra più temute da affrontare, anche se il fratello Gabriele era più noto per le sue doti realizzative, vero estro del calcio dilettanti di allora. La foto che li ritrae sorridenti all’amarcord di venerdì sera a Nepezzano (Rinaldo Cifaldi, Berardo Pirocchi, Orazio Ruscioli e Carmine Errico) è simbolica di quegli anni, denominata ‘Coppa disciplina’, a sintetizzare una caratteristica di imperforabilità della difesa biancorossa, grazie anche alla… rudezza dei suo difensori (quando i cartellini rossi fioccavano in campo)…

E’ stata una serata trascorsa a celebrare i tempi dei vari Luciano Di Giampaolo, Enio Di Provvido, Vincenzo Gabella e Gianni Salvatore, Roberto Petrella, Mimmo Sbraccia e Stefano Marconi, Gaudio Falasca e Fioravante Arcieri, Roberto Dezi, Alberto Di Teodoro e i Di Egidio, senza far torto a nessuno dei tanti altri campioni passati a Nepezzano e che ne hanno fatto la storia, soprattutto a cavallo degli anni ’80, quando il club (che nel ’78-’79 era stato promosso in Seconda categoria), conquistò nel giro di tre anni (’81-’82 e ’84-’85) la promozione in Prima Categoria e poi in Promozione, per centrare quella più prestigiosa in Eccellenza nella stagione ’93-’94.

Ecco alcuni degli storici giocatori del Nepezzano nelle varie stagioni:
GABELLA Vincenzo, PIROCCHI Berardo, CIFALDI Gabriele, CIFALDI Rinaldo, FALASCA Gaudio, SBRACCIA Mimmo, RUSCIOLI Orazio, MARCONI Stefano, PETRELLA Roberto, D’AUTORIO, DI GIAMPAOLO Luciano, DI PROVVIDO Enio, ORSINI Carlo, DI TEODORO Alberto, RAPAGNANI Danilo, CARMINE Enrico, NOCELLI Flavio, DI EGIDIO Roberto, DI EGIDIO Francesco, BARONI Gabriele, SALVATORE Gianni, D’UGO Carlo, ARCIERI Fioravante, DI DALMAZIO Mauro, LIBERATO Michele, DEZII Roberto, FLORIMBI Angelo, SAPOROSI.Antonio, DI EGIDIO Lucio.
Ecco invece alcuni degli storici dirigenti dell’Us Nepezzano:
DI FILIPPO Roberto, CERINO Giuseppe, PEDICONE Gaetano, FALCONI Danilo, PELUSI Donato, D’ALESSIO Giovanni, SAPOROSI Enio, DI RAIMONDO Antonio, DI GIUSTINO Adriano, DI LORENZO Sergio, DE MARTNIS Fausto, DI EGIDIO Alfonso, D’AMBROSIO Antonio, LUPIDII Carlo, MATTIUCCI Gabriele, , DI ROCCO Lido, FAENZA Mimmo, GREGORINI Renato, CICCOCELLI Giuliano.

Leave a Comment