Sottanelli: “Torno alla Camera per essere vicino al mio territorio”

Il deputato eletto con Azione Italia Viva Calenda ringrazia l’elettorato: “Rapporto stretto con l’Abruzzo da unico teramano a Roma”

TERAMO – “Lavorerò al servizio del territorio e mi appello a tutti i parlamentari eletti in Abruzzo, sia di maggioranza che di opposizione, affinché ci sia la massima collaborazione per lavorare nell’interesse degli abruzzesi in questo difficile momento economico e sociale, con rincari che mettono a dura prova la vita delle famiglie e delle imprese” .

Lo ha affermato in conferenza stampa Giulio Sottanelli dopo la sua elezione a deputato nella lista Calenda-Italia Viva-Azione, ufficializzata dall’Ufficio centrale elettorale della Corte di Cassazione. “Sui risultati delle elezioni in Abruzzo non posso non rimarcare l’assurdità derivante dall’applicazione della legge elettorale per la quale il 90% degli eletti sono già noti oltre 30 giorni prima del voto, mentre il restante 10%, rappresentato da candidati che si sono davvero battuti ascoltando i cittadini e facendo campagna elettorale, ha bisogno di attendere 15 giorni per vedere, salvo sorprese, la loro elezione ufficializzata – ha detto Sottanelli -.

Dati alla mano, la lista dei rappresentanti abruzzesi eletti alla Camera dei deputati mostra una grave carenza di rappresentanza democratica: infatti, tra i 9 deputati eletti, ben 4 provengono da altre Regioni. Questo è un vulnus che speriamo non condizioni il futuro dell’Abruzzo e che mi batterò per colmare moltiplicando il mio impegno – ha spiegato l’onorevole Sottanelli -. A livello nazionale, la Lista Calenda rappresenterà un’opposizione costruttiva presentando proposte credibili e realizzabili, come d’altronde è già stato fatto in questi giorni con il tema “caro bollette” in cui è stato presentato un piano dettagliato con le relative coperture finanziarie necessarie. A livello regionale sarà, inoltre, fondamentale collaborare con tutti gli eletti della nostra regione affinché ci sia un impegno comune a rispondere alle gravi difficoltà che i nostri cittadini stanno affrontando in questo periodo, tra cui caro bollette e incertezza legata alla pandemia e alla guerra“.

Il mio impegno più importante – sottolinea – sarà sicuramente quello di mantenere stretto il rapporto con il mio territorio: l’Abruzzo e, in particolare, la provincia di Teramo , di cui sono unico rappresentante in Parlamento. Fondamentale sarà il coinvolgimento degli attori del mondo produttivo, le associazioni e le istituzioni di ogni grado: dal piccolo comune fino alla Provincia e alla Regione, il cui compito sarà quello di intercettare i fondi del PNRR tramite progetti ben studiati che possano restituire competitività all’Abruzzo. A tal fine, come fatto nell’ultima esperienza, attraverso una newsletter manterrò aggiornato chiunque voglia su novità e opportunità per il nostro territorio e sulla mia attività parlamentare”.

Leave a Comment