Torna dopo tre anni la ‘Sagra della castagna e della patata’

A Valle Castellana, nel prossimo week end, con l’organizzazione della neonata associazione ‘La Valle’. In programma anche l’escursione al ‘Piantone di Nardò’, lo storico castagno di Morrice

VALLE CASTELLANA – Fine settimana con la ‘Sagra della castagna e della patata’, a Valle Castellana. Dopo tre anni di stop forzato per la pandemia, torna con la 38esima edizione, il 22 e il 23 ottobre, con l’organizzazione della neonata Associazione ‘La Valle’, formata di recente da un gruppo di giovani del territorio. Le eccellenze del comprensorio, la castagna e la patata, saranno protagoniste della due giorni ma sarà possibile anche assaggiare diversi prodotti della tradizione enogastronomica dei Monti della Laga, tra cui gli gnocchi. Il programma della manifestazione è stato presentato questa mattina presso la sede del Consorzio Bim di Teramo.

Con la fine dell’emergenza sanitaria torna finalmente uno degli appuntamenti più amati ed attesi per il nostro territorio, una sagra storica giunta alla sua 38° edizione che celebra, in maniera degna, due dei prodotti tipici della nostra terra, la castagna e la patata, che più di una volta ho avuto modo di ribattezzare come ‘l’oro’ di Valle Castellana per quanto sono importanti per la storia, l’economia e il turismo del nostro amato comprensorio – spiega il sindaco di Valle Castellana, Camillo D’Angelo -“.

Domenica 23 ottobre l’Amministrazione comunale di Valle Castellana ha inoltre organizzato due escursioni guidate (una con inizio alle 11, la seconda alle 16) al ‘Piantone di Nardò’, storico castagno situato nella frazione di Morrice che venne inserito tra i finalisti dell’Italian Tree of the Year 2021, il concorso che in Italia premia l’Albero dell’Anno. Per chi fosse interessato alla visita guidata che sarà svolta da una guida AIGAE è obbligatoria la prenotazione (Teodora 339/7455135), il punto di ritrovo sarà presso la frazione di Morrice.

Siamo entusiasti per la ripresa di questo, come degli altri importanti eventi, che negli anni hanno sempre animato il nostro territorio portando a Valle Castellana e nelle sue numerose frazioni tantissimi visitatori – sottolinea la Capogruppo consiliare con delega agli Eventi Teodora Piccioni -. Castagna e patata sono due veri e propri simboli non solo del nostro comprensorio, ma dell’intera Laga, in particolare la prima. Pensate infatti che sul nostro territorio ci sono 700 ettari di castagneti dei 720 presenti in tutta la provincia, un numero che basta per far capire cosa la castagna rappresenti per la nostra comunità. In questi mesi poi, in tantissimi, da Marche e Abruzzo, vengono a Valle Castellana per ammirare le nostre ricchezze e assaggiare i nostri prodotti e appuntamenti come questo rappresentano un importante volàno sia a livello turistico che a livello economico”.

Le giornate saranno inoltre allietate dalla musica di Dj Dik e Dj Emax (sabato 22), dal gruppo folkloristico Li Cuntadì (sabato 22 e domenica 23), mentre domenica 23 ci sarà l’esibizione della Tequila & Montepulciano Band. Gli stand apriranno alle 18 (sabato) e dalle 11 (domenica).

L’assessora agli eventi Teodora Piccioni con il presidente del Bim, Marco Di Nicola

Leave a Comment