Carabinieri nel borsettificio, scoperti 3 dipendenti in nero: sospesa l’attività

I militari dell’Ispettorato hanno trovato anche altre irregolarità: 21.000 euro di sanzioni e denuncia per il titolare

TERAMO – I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Teramo, unitamente ai Carabinieri dell’Arma Territoriale, hanno effettuato una attività ispettiva presso un laboratorio artigianale ove si producono borsette.

A seguito del controllo sono emerse gravi irregolarità per cui i Carabinieri hanno provveduto a sospendere l’attività. In particolare è stata accertata: la presenza di 3 lavoratori in nero su un totale di 15 dipendenti; l’irregolarità per quanto attiene la sorveglianza sanitaria e la formazione dei lavoratori; l’assenza dei requisiti di sicurezza dei luoghi di lavoro e la pulizia degli stessi; la mancata consegna dei dispositivi di protezione individuale ai lavoratori; la mancata valutazione del rischio elettrico. 

Come detto l’attività di produzione è stata sospesa e il titolare è stato sanzionato per un totale di 21.000 euro, oltre ad essere segnalato all’Autorità Giudiziaria.

I Carabinieri continueranno tali servizi di controllo in tutto il territorio della Provincia di Teramo al fine di assicurare le massime condizioni di sicurezza negli ambienti di lavoro e nel contempo rilevare le situazioni di irregolarità sia per quanto concerne le assunzioni che per quanto attiene la corretta osservanza delle norme sulla sicurezza sui luoghi di lavoro.

Leave a Comment