Handball: Teramo donne, arriva in trasferta la vittoria del rilancio (30-27). Lions sconfitta

In A1 femminile la Chandarli (9 reti) trascina al primo successo la squadra di Labrecciosa. Per i biancorossi uomini, in Serie A2, altra battuta d’arresto a Chiaravalle (34-21)

TERAMO – La buona prova contro le campionesse d’Italia, pur nella sconfitta, aveva dato un grossa iniezione di fiducia e il messaggio lanciato dal coach Serafino Labrecciosa a cominciare un nuovo campionato nelle cinque successive partite è stato ricevuto al meglio dalle biancorosse dell’Asd Teramo, che ieri hanno sbancato il campo del Tushe Prato, vincendo 30-27 nello scontro tra matricole della Serie A1 femminile di pallamano.

In un solo colpo le biancorosse hanno centrato la prima vittoria della stagione, anche se solo alla decima giornata, e impresso forse una svolta al proprio rendimento nel torneo di Serie A1, non facile da affrontare da neo promossa. Adesso la risalita verso la zona play-out si fa più possibile grazie anche alla ritrovata fiducia in se stesse e in questo senso l’innesto del portiere croato Magdalena Brkic, ex Erice, servirà non poco.

E’ servito, eccome, l’innesto di Dorre Chandarli, decisiva anche ieri al PalaKobilica, per imprimere la spinta giusta alle compagne: sue le 9 reti di miglior realizzatrice dell’incontro, ben spalleggiata dalla intramontabile Daniela Palarie che nonostante il suo apporto a mezzo servizio durante la settimana, si difende ancora alla grande (5 le realizzazioni per lei, come il bottino conquistato da Chiara Canzio). Sul campo le biancorosse hanno non hanno mai mollato la concentrazione, consapevoli dell’importanza della posta in palio: sono state sempre avanti (15-12 il finale di primo tempo per la squadra di Labrecciosa), fatta eccezione per il 20-20 a 16′ dalla fine.
Tabellino: Franceschini, Di Giulio, Palarie 5, Di Prisco 2, Canzio 5, Macrone, Baldassarre, Capone 2, Lanfredi 4, De Angelis, Bellu 3, Chandarli 9, Galletti, Brkic. All. Labrecciosa.
I risultati:
Salerno-Brixen 27-27
Mezzocorona-Erice 22-34
Pontinia-Casalgrande 35-23
Mestrino-Ferrara 29-35
Padova-Cassano Magnago 24-30
Prato-Teramo 27-30
La classifica: Cassa Rurale Pontinia 18, Jomi Salerno 17, AC Life Style Erice 16, Brixen Südtirol 13, Cassano Magnago 12, Casalgrande Padana 10, Securfox Ferrara 10*, Tushe Prato 8, Cellini Padova 7*, Mezzocorona 3, Alì-Best Espresso Mestrino 2, Teramo 2
*una partita in meno

TONFO A CHIARAVALLE PER LA LIONS. Ancora una sconfitta (34-21), la ottava (contro due vittorie e due pareggi), nel 12esimo turno della Serie A2 maschile per la Lions Teramo di coach Settimio Massotti. Contro i marchigiani, assente Murri, i biancorossi hanno fatto un passo indietro rispetto alla ottima prestazione contro la capolista Cingoli di una settimana prima, perdendo contatto dall’avversaria già dal primo tempo, chiuso sul -9 (19-10 per il Chiaravalle). Nella ripresa qualche tentativo di recupero, aggrappandosi alle realizzazioni di Valerii (ancora 9 reti per lui, miglior realizzatore del match), ma trovando poco, in generale, da tutti gli altri. Momenti di tensione e di paura, sul finire della partita, al 57′, per un bruttissimo fallo di Cognini su Vincenzo Cialini, finito a terra battendo con violenza la testa: il marchigiano è stato espulso, il numero 24 teramano assistito e per fortuna rimesso in campo senza conseguenze.
Tabellino: Sfrattoni, Di Battista Rodi, Cinelli 2, Toppi 2, D’Argenio 3, Di Gialluca, Misantone 2, Michini, Addazi, Ciutti, Valerii 9, Cialini 1, Reginaldi 2, Diletti, Rossi. All. Massotti
I risultati:
Tavarnelle-Verdeazzurro 25-37
Ferrara-Camerano 36-31
Chiaravalle-Lions Teramo 34-21
San Lazzaro-Monteprandone 42-30
Bologna-Cingoli 20-34
Prato-Parma 30-30
Pescara-Modena oggi alle 18
La classifica:
Cingoli 24, Ferrara 21, San Lazzaro 19, Chiaravalle 18, Camerano e Verdeazzurro 15, Parma 8, Modena 7, Bologna, Prato e Lions Teramo 6, Tavarnelle e Pescara 5, Monteprandone 3.

Leave a Comment